Archivi tag: Parlamento europeo

Smart City, la mappa del Parlamento europeo

Hollywood-mesh-network-730x405È la prima mappa delle smart cities europee, che contiene risultati raggiunti, obiettivi e progetti avviati per trasformare le metropoli europee in città sempre più intelligenti.

Si chiama “Mapping Smart Cities in EU”, è stata da poco rilasciata dal Comitato europarlamentare per l’Energia e la Ricerca (ITRE) e rappresenta una base per tracciare le caratteristiche si una smart city nell’ottica del raggiungimento dei target europei per il 2020.

Lo studio ha analizzato tre tipologie di città, in base al numero degli abitanti, considerando le sei caratteristiche della smart city del futuro: smart living, smart people, smart environment, smart governance, smart mobility e smart economy.

Nessuna particolare sorpresa tra i nomi che, secondo la ricerca, possiedono i requisiti richiesti. Città come AmsterdamBarcellonaCopenhagen, HelsinkiManchester Vienna, di cui Energie Rinnovate aveva già parlato poco meno di un mese.

Tra le iniziative più apprezzate e già in atto ci sono efficienza energetica, ricerca, innovazione tecnologica, mobilità sostenibile, occupazione e sostenibilità.

 

[foto da streetline.com]

Annunci

Enabling Electricity, energia pulita e per tutti

Ancora oggi, oltre 1 miliardo e 300 milioni di persone nel mondo non hanno accesso all’elettricità. Un dato impressionante, che non può non avere evidenti conseguenze sia dal punto di vista economico che da quello dello sviluppo sociale.

 

Non a caso, quello che sta per concludersi è stato dichiarato dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon Anno dell’Energia sostenibile per tutti.

 

Colmare il cosiddetto ‘energy divide’ tra il nord e il sud del mondo è infatti uno dei grandi temi da affrontare nel prossimo futuro, garantendo a chi ne ha bisogno non soltanto l’accesso all’elettricità, ma anche che questa sia prodotta da fonti rinnovabili.

 

Proprio in quest’ottica, martedì scorso è stato presentato al Parlamento europeo il programma Enabling Electricity sviluppato da Enel.

 

Un’iniziativa che si basa di tre macro aree di intervento: facilitare l’accesso all’energia elettrica attraverso nuove tecnologie, rimuovere le barriere economiche all’accesso all’elettricità e investire in capacity building, mettendo a disposizione delle popolazioni disagiate l’esperienza dell’azienda.

 

 

Tra le tante azioni nate dal progetto, la partnership tra Enel Green Power e il Barefoot College, l’organizzazione fondata in India da Bunker Roy che insegna a donne analfabete come installare, manutenere e riparare i pannelli fotovoltaici. Una volta terminata la formazione, queste donne ritornano nei propri villaggi come vere e proprie “ingegneri solari” in grado di portare energia pulita all’intera comunità.

 

[foto da bcasa.it]