Archivi tag: mobilità sostenibile

Mobilità sostenibile, l’Europa sceglie elettrico e digitale

mobilita-sostenibile-e-veicoli-elettrici-l-italia-non-aspetti-troppo-480x280-1728x800_cAbbattere le emissioni di CO2 rendendo la mobilità sempre più sostenibile. Questo l’obiettivo della nuova Strategia europea sulla mobilità sostenibile dell’Unione europea pubblicata da Bruxelles la settimana scorsa.

“I trasporti costituiscono un quarto delle emissioni di gas a effetto serra dell’Europa e sono la causa principale dell’inquinamento atmosferico – ha dichiarato Violeta Bulc, Commissaria UE per i Trasporti europei – La transizione verso una mobilità a basse emissioni è pertanto fondamentale per raggiungere gli ambiziosi obiettivi dell’UE in materia di clima e per migliorare la qualità della vita nelle nostre città. È inoltre un’opportunità per modernizzare l’economia dell’UE e mantenere la competitività dell’industria europea”.

La strategia adottata prevede una tabella di marcia verso la mobilità sostenibile: tra gli obiettivi principali, quello di aumentare l’efficienza del sistema di trasporto attraverso la valorizzazione delle tecnologie digitali e i sistemi intelligenti. La Commissione intende anche accelerare la distribuzione delle alternative di mobilità sostenibile, favorendo elementi come ad esempio i biocarburanti avanzati, l’elettricità, l’idrogeno e combustibili sintetici rinnovabili e rimuovendo gli ostacoli oggi presenti nell’elettrificazione dei trasporti.

[foto da  verdeazzurronotizie.it]

Solar Impulse 2 vola dall’Arizona all’Oklahoma

Solar-Impulse-HawaiiUn volo lungo 1.600 chilometri durato 18 ore. È quello effettuato la settimana scorsa da Solar Impulse 2, l’aereo solare impegnato a compiere il giro del mondo. In particolare, il velivolo pilotato da Bertrand Piccard ha compiuto l’undicesima tappa, che lo ha condotto dall’Arizona all’Oklahoma. Ora, per compiere l’impresa ne mancano solo sei, tra cui la traversata dell’Atlantico.

Solar Impulse 2, che ha un’apertura alare superiore a quella di un Boeing 747 ma pesa come un’auto, ha quattro motori alimentati esclusivamente da energia raccolta da oltre 17 mila celle solari incorporate nelle ali e può salire fino a 8.500 metri d’altezza. Dopo alcuni guai alle batterie che lo hanno tenuto fermo diversi mesi, ora è pronto a completare il primo giro del mondo con l’energia solare, concludendo al meglio una lunga campagna di sostegno alle rinnovabili. Il punto d’arrivo – che è stato anche quello di partenza nel marzo 2015 – sarà Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti.

[foto da inhabitat.com]

Mobilità elettrica, la ricarica wireless è sempre più veloce

1386830417766_RicaricaWirelessContinua a crescere l’innovazione nel settore della mobilità elettrica. L’ultima novità proviene dallo Stati Uniti, dove il Dipartimento energia dell’Oak Ridge National Laboratory ha sviluppato un sistema di ricarica wireless da 20 kilowatt.

Grazie alla collaborazione con alcuni dei maggiori colossi della mobilità e delle ICT come Toyota, Cisco Systems, Evatran e Clemson University International Center for Automotive Research, è stato possibile sperimentare un’efficienza del 90% su una Toyota Rav4, triplicando il tasso finora raggiunto dai sistemi wireless. Non solo, perché secondo gli scienziati il sistema sarebbe già pronto per essere immesso sul mercato.

Se così fosse, a breve potremmo assistere a un’ulteriore accelerazione della mobilità elettrica, visto che i 20 kW equiparano sostanzialmente la ricarica wireless alle colonnine di ricarica veloce e, a parità di tempi, la comodità del wireless è un elemento decisivo. Chi vivrà, vedrà.

[foto da ansamed.info]

Germania, niente bollo per le auto elettriche

e-mobylityEsentare per almeno 10 anni le auto elettriche dal pagamento del bollo. È questa l’idea che si sta maturando a Berlino per promuovere la mobilità sostenibile in tutto il Paese. A darne notizia, un articolo pubblicato dalla Suddeutsche Zeitung e ripreso dalla Reuters, in cui si illustrano le misure che saranno adottate da qui al 2020. Oltre al mancato pagamento del bollo, in programma anche lo sviluppo di nuove batterie sempre più performanti e meno costose per questo genere di vetture.

La nuova proposta di legge potrebbe anche prevedere degli incentivi all’acquisto, ma per ora è solo un’eventualità e nulla di più. Le misure al vaglio dell’esecutivo nascono anche dalla necessità di rilanciare l’immagine dell’automotive tedesco dopo lo scandalo Volkswagen, spingendo proprio sul settore della mobilità elettrica. La speranza di Berlino è quella di avere un milione di auto elettriche sulle strade tedesche entro il 2020, rispetto alle 50mila di oggi.

[foto da ruggeri.net]

India, nel 2030 circoleranno solo auto elettriche

indexIl piano è ambizioso per non dire rivoluzionario, ma siccome è stato annunciato da un ministro, qualche credibilità deve pur averla. Mi riferisco a quanto affermato da Piyush Goyal, ministro per l’Elettricità dell’India, secondo il quale nel 2030 nel Paese circoleranno solo auto elettriche.

«Abbiamo creato un gruppo di lavoro sotto la guida del ministro dei Trasporti, Nitin Gadkari, che è bravo con i programmi su larga scala – ha detto Goyal – I membri sono, oltre a me, il ministro dell’Ambiente, Prakash Javadekar e il ministro del Petrolio, Dharmendra Pradhan. Ci incontreremo nella prima settimana di aprile per vedere se la mobilità indiana può essere convertita all’elettrico entro il 2030».

Secondo quanto previsto, al momento dell’acquisto i cittadini non pagheranno nulla, ma il pagamento sarà dilazionato nel tempo utilizzando quanto risparmiato abbandonando il carburante fossile.

Per il momento, l’idea sembra aver riscosso un notevole successo anche nell’ambito del settore automobilistico: “È un grande piano da realizzare – ha detto Vishnu Mathur, direttore generale della Society of Indian Automobile Manufacturers (SIAM) – Promuovere le auto elettriche o ibride attraverso azioni innovative in grado di ridurre l’inquinamento veicolare, ridurrà la dipendenza dai combustibili fossili e sarà utile per il consumatore. Lavoreremo con il governo per questo obiettivo”.

[foto da greenplanner.it]

A Milano la mobilità è sempre più elettrica

18116902_mlGrazie a una nuova partnership stipulata tra Nissan e A2A, a Milano sono in arrivo dodici nuove colonnine per la ricarica rapida di veicoli elettrici. Ad annunciarlo una nota redatta da Palazzo Marino, che sottolinea come l’accordo sia stato raggiunto in vista della finale di Champions League, in programma a San Siro il prossimo 28 maggio.

 

In particolare, mentre A2A ha sviluppato un proprio sistema di gestione della ricarica, Nissan ha progettato le nuove infrastrutture di ricarica, che renderanno Milano ancor più all’avanguardia in tema di mobilità sostenibile. Secondo quando si apprende, le nuove stazioni andranno ad aggiungersi alle 32 già presenti rendendo Milano la città italiana con il maggior numero di stazioni di ricarica sul proprio territorio.

 

“Il futuro delle grandi città è a impatto zero – ha sottolineato l’assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran -. Milano, che negli ultimi 3-4 anni ha vinto la grande sfida della sharing mobility, nei prossimi 5 dovrà diventare il laboratorio della mobilità elettrica”.

Secondo i dati forniti, le nuove infrastrutture permetteranno una ricarica dell’80% della batteria in massimo 30 minuti e renderanno più agevole l’utilizzo di veicoli elettrici, contribuendo all’abbattimento delle emissioni inquinanti.

 

[foto da energia112.it]

Mobilità elettrica, in Italia 20mila nuove colonnine in 3 anni

ricarica-auto-elettriche1Nei prossimi tre anni, in Italia saranno realizzate 20mila nuove colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. Ad annunciarlo il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, intervenuto a Torino nel corso di un convegno dedicato alla mobilità sostenibile in occasione della presentazione del servizio car sharing BlueTorino del gruppo Bollorè.

“Dobbiamo pensare a questo come a una grande infrastruttura nel nostro Paese. Non c’è bisogno di invocare chissà quali finanziamenti, c’è la possibilità di fare un piano nazionale molto forte lungo le principali dorsali e nelle città metropolitane”, ha affermato il Ministro Delrio, il quale ha poi sottolineato come il governo sia pronto a investire circa 32 milioni di euro. “L’auto non è nemica della sostenibilità e l’auto elettrica lo dimostra”, ha concluso Delrio.

[foto da noicompriamoauto.it]