Archivi tag: Apple

Da Apple 1,5 miliardi di “green bond”

Green-Money---Plant-growi-001

 

 

 

 

 

 

Tra i 12 miliardi di obbligazioni che Apple ha deciso di emettere, ce n’è 1,5 di “green bond, ossia strumenti finanziari che legano l’emissione dell’obbligazione a un investimento che sia “vantaggioso per l’ambiente”.

In particolare, le “obbligazioni verdi” rilasciate da Cupertino hanno una durata di sette anni e i ricavi saranno destinati a finanziare progetti nel settore delle rinnovabili, dello storage e dell’efficienza energetica.

“Questo permetterà agli investitori di dimostrare che investono i loro soldi dove si trovano i loro cuori e le preoccupazioni”, ha dichiarato Lisa Jackson, vice presidente per l’Ambiente, le Politiche e le  Iniziative sociali di Apple.

Un’iniziativa simile è avvenuta anche qui in Italia, dove Hera nel 2014 ha lanciato questo strumento finanziario per la prima volta. Un’emissione di 500 milioni di euro, i cui proventi saranno utilizzati per finanziare la lotta al cambiamento climatico.

[foto da theguardian.com]

Annunci

Due impianti solari in Cina per Apple

solare_cineseApple costruirà due impianti solari in Cina grazie alla partnership con la compagnia SunPower e quattro aziende locali.

Ad annunciarlo un portavoce della casa di Cupertino, che ha specificato che l’operazione avverrà nella provincia di Sichuan e, una volta portata a termine, produrrà energia una quantità di energia equivalente a quella consumata da 61mila abitazioni.

L’iniziativa rientra nella “mission” di Apple di azzerare le proprie emissioni di carbonio nei Paesi in cui è presente. Negli Stati Uniti, tutte le attività dell’azienda sono già alimentate dalle rinnovabili al 100%.

In altri Paesi, come ad esempio come Italia, Spagna, Germania, Regno Unito e Australia, al momento lo sono solo i negozi ma presto lo saranno anche i data center. E ora, per la prima volta, l’iniziativa “sbarca” anche in Cina, dove si producono la a maggior parte dei dispositivi Apple.

 

[Foto da greenstyle.it]

L’Europa più verde con la nuvola di Apple

greenpeace-regrades-apple-in-green-data-center-reportUn piano da 1,7 miliardi di euro per la realizzazione di due data center in Europa, completamente alimentati da energie rinnovabili. È quello annunciato da Apple, che ha individuato i due impianti nella contea di Galway, in Irlanda, e nella regione dello Jutland centrale, in Danimarca.

Le due centrali, che secondo i piani entreranno in funzione nel 2017, forniranno energia pulita e 100% “green” ai servizi online di Apple per i clienti europei.

Non solo, perché da Cupertino fanno sapere che le due strutture avranno il più basso impatto ambientale di tutti i Data Center Apple. “Siamo grati per il costante successo di Apple in Europa e siamo orgogliosi che il nostro investimento sostenga le comunità in tutto il continente”, ha detto Tim Cook, Ceo di Apple, oggi a Bruxelles per incontrare il vicepresidente per il mercato unico digitale Andrus Ansip. “Questo nuovo e significativo investimento rappresenta ad oggi il progetto più importante di Apple in Europa”.

In particolare, per quanto riguarda l’impianto irlandese sarà recuperato un terreno precedentemente usato per la coltivazione di specie arboree alloctone e saranno reintrodotte specie arboree autoctone nella foresta di Derrydonnell.

In Danimarca, invece, Apple eliminerà la necessità di generatori aggiuntivi posizionando il data center accanto a una delle più grandi sottostazioni elettriche della Paese.

 

[foto da zdnet.com]

Apple, la mela è sempre più verde

 

green_apple_logo“Grazie agli investimenti nell’energia pulita le nostre emissioni gas serra sono calate del 31% dal 2011. E questo nonostante un aumento globale dei consumi di energia del 42%.”

 

È quanto si legge nel rapporto intitolato “Il nostro progresso”, in cui Apple comunica i risultati ottenuti in termini di sostenibilità ambientale.

 

Da oltre 20 anni, il gigante di Cupertino è impegnato a ridurre il proprio impatto e quello dei suoi prodotti sull’ambiente. Secondo quanto riportato dallo studio, lo scorso anno la mela ha prodotto 33,8 milioni di tonnellate metriche di gas serra mentre, ad oggi, le rinnovabili alimentano 145 Apple Store negli USA, il 100% di quelli australiani, tutti i data center – tra cui quello nuovissimo di Reno nel Nevada -, e il 94% dei campus Apple.
Non solo, perché come affermato da Lisa Jackson, vicepresidente per le iniziative ambientali, “l’energia più pulita è quella che non si consuma e dal 2008 abbiamo ridotto del 57% il consumo totale di tutti i prodotti Apple.”
Tuttavia, nel rapporto sono evidenziati anche i problemi che ancora devono essere risolti.

Tra questi il consumo di acqua e le emissioni dei produttori associati.

[foto da fastcompany.com]

Apple, la mela del web è sempre più verde

apple_sostenibilitaMolto bene Apple, bene Google e Facebook, dietro la lavagna Microsoft, Twitter e soprattutto Amazon. Questa la classifica che emerge dal rapporto redatto da Greenpeace, intitolato “Clicking Clean: How Companies are Building the Green Internet”, che analizza le misure adottate dalle web companies in tema di sostenibilità ambientale.

 

Ebbene, la mela di Cupertino è nettamente la più virtuosa grazie ai servizi iCloud e iTunes, alimentati con il 100% di energie rinnovabili, ma anche grazie all’impianto fotovoltaico privato più grande degli Usa, che fornisce elettricità ai propri data center nella Carolina del Nord.

 

“Apple è l’azienda più innovativa e determinata nel raggiungere l’obiettivo del 100% di energia rinnovabile”, si legge nel rapporto.
Dopo la mela, la classifica redatta dal rapporto vede Facebook e Google, anch’esse sulla buona strada verso un’alimentazione dei propri data center rinnovabile al 100%, seguite da Yahoo!.

Giudizio negativo su Microsoft, più impegnata ad acquistare certificati verdi che a cambiare le fonti di approvvigionamento energetico.

Tra le altre grandi aziende, male anche eBay, che ”si alimenta prevalentemente a carbone”, mentre Ibm e a Twitter non forniscono informazioni sulle proprie politiche ambientali. Fanalino di coda Amazon, alimentata solo per il 15% con energie rinnovabili.

 

[foto da effettoterra.org]

Google sempre più verde

google-energiaContinua la politica ‘green’ di Google, che ha recentemente acquistato l’impianto eolico di Happy Hereford in Texas da 240 Megawatt, con l’obiettivo è di riuscire a soddisfare il proprio fabbisogno energetico unicamente con le rinnovabili.

Un percorso intrapreso da tempo, di cui Energie Rinnovate ha già scritto, che accomuna il più famoso motore di ricerca del mondo ad altri colossi del web come Apple e Microsoft.

 

Attraverso questa nuova acquisizione, Google è arrivata a possedere 570 Mw di energia eolica, quanto basta ad alimentare circa 170.000 famiglie. Secondo le previsioni, l’impianto di happy Hereford entrerà in produzione entro fine 2014.

Google spiega che nonostante la “struttura attuale del mercato non permetta di consumare direttamente l’energia rinnovabile prodotta dal parco eolico, l’impatto sulla nostra impronta ecologica (emissioni inquinanti) e la quantità di energia rinnovabile utilizzata dalla nostra rete, saranno di entità pari a quanto sarebbe potuto accadere se l’uso diretto fosse stato possibile”.

 

[foto da expoknews.com]

Apple, la mela verde che ama il sole

7ifdBtNgdRoContinua il cammino sulla strada della sostenibilità per la Apple.
Il colosso di Cupertino ha infatti annunciato un nuovo progetto che prevede la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico a Reno, nello stato del Nevada.
La centrale avrà un’ampiezza di 137 ettari, servirà ad alimentare il vicino data center ed è l’ennesima conferma del crescente impegno ambientale dell’azienda..
Come confermato dalla GigaOM, l’impianto sarà costruito in collaborazione con la utility energetica del Nevada NV Energy e con la SunPower, che in passato ha già lavorato con Apple.
La quale SunPower ha preannunciato che la centrale sarà il banco di prova per una nuova tecnologia, che impiega specchi in grado di concentrare i raggi del sole potenziandone l’energia fino a 7 volte.

“Tutti i data center di Apple usano il 100 per cento di energia rinnovabile, e siamo sulla buona strada per raggiungere questo obiettivo nel nostro nuovo centro dati di Reno utilizzando i più recenti specchi parabolici solari a concentrazione ad alta efficienza” la Apple ha dichiarato in un comunicato, aggiungendo ”Questo progetto non solo permette la fornitura di energia rinnovabile per il nostro data center, ma produce anche energia pulita da immettere nella rete elettrica locale”.
Una volta a regime, l’impianto produrrà la bellezza di 43,5 milioni di chilowattora di energia pulita, evitando l’emissione di CO2 in atmosfera pari a quella prodotta da 6400 autovetture ogni anno.
[foto da vk.com]