Archivi tag: acqua

E gli aerei volarono con aria e acqua

el-alLa notizia è di quelle che si fanno notare. Tra una decina d’anni, Israele potrebbe mettere in commercio un carburante per aerei composto di aria e acqua.

 

Si tratta di un progetto di ricerca guidato dal prof. Moti Herskowitz, che coinvolge alcuni scienziati della Ben Gurion University. In estrema sintesi, il processo consiste nell’estrarre molecole di carbonio dall’anidride carbonica presente nell’aria e fonderle con le molecole di idrogeno contenute nell’acqua.

Il punto essenziale della questione è creare idrocarburi derivanti dall’acqua e dall’aria è tecnicamente possibile, ma estremamente costoso. E l’equipe israeliana si sta concentrando proprio su questo aspetto, individuando tecniche innovative di produzione.

Un documento redatto dai ricercatori spiega che loro stanno sperimentando un metodo che per la prima volta potrebbe trasformare questo nuovo tipo di carburante in un prodotto di largo consumo.
Ovviamente, almeno per il momento, dalla Ben Gurion University non trapela altro.

Fino ad oggi, tutti i carburanti utilizzati per il trasporto aereo consumano risorse naturali come greggio, etanolo e gas naturale. È evidente come la ricerca israeliana, se avesse successo, avrebbe conseguenze rivoluzionarie.

”Questo carburante potrebbe essere il carburante ‘verde’ del futuro, nei prossimi 10-20 anni”, afferma il team di scienziati.

 

[foto da frontierenews.it]

Annunci

Una ventata di genialità

Se portare l’acqua nel deserto è una sfida al limite del possibile, produrla in loco può sembrare una fantasia irrealizzabile. Eppure, c’è chi ci sta provando (con successo).

È Marc Parent, inventore della turbina eolica Eole Water. Tutto è iniziato una quindicina di anni fa, quando Marc ha cominciato a pensare a un modo per auto-prodursi l’acqua potabile.

L’ispirazione vincente gli è venuta dalla condensa del suo condizionatore, e da quel momento ha iniziato a studiare quali possibilità tecniche gli avrebbero permesso di ottenere l’acqua dall’umidità aerea anche senza l’ausilio dell’elettricità.

Ed è nato l’innovativo prototipo che, al momento, è in fase di sperimentazione nel deserto di Abu Dhabi da parte dell’omonima Eole Water SAS, la compagnia fondata dallo stesso Parent.

 

La turbina, una piccola unità da 30 kW, integra all’interno della sua navicella il sistema di condensazione alimentato dallo stesso aerogeneratore. Attraverso un’apertura posta nella parte anteriore del rotore, l’aria viene aspirata e poi riscaldata in modo da produrre vapore.

Il vapore passa attraverso un compressore di raffreddamento che crea umidità che viene, a sua volta, condensata e raccolta. Infine, passando per delle tubature all’interno della torre, l’acqua giunge a dei serbatoi di stoccaggio dove viene filtrata e depurata.

Attivo dal circa sei mesi, il prototipo produce dai 500 agli 800 litri di acqua potabile al giorno usando semplicemente l’aria secca del deserto.

 

[foto da mcdlifesciences.com]

 

 

L’eolico non fa acqua

Si sa, per produrre energia elettrica è necessario consumare notevoli quantità di acqua. Tuttavia, esistono delle differenze tra le diverse fonti energetiche e tra tutte, quella eolica è la più virtuosa.

È quanto emerge da una ricerca condotta dall’European Wind Energy Association (EWEA) che, facendo una stima sulle quantità d’acqua impiegate dai combustibili fossili e nucleari, arriva a dimostrare come invece l’eolico riesca a preservarla.

Secondo l’EWEA, che ha basato il proprio studio sui dati diffusi dal Department of Energy degli Stati Uniti, raggiungere il 20% di produzione di energia eolica entro il 2030 permetterebbe di risparmiare fino a 15 trilioni di litri di acqua, che più o meno equivale al consumo annuo di 9 milioni di cittadini americani.

Infatti, mentre il carbone utilizza fino a 3,2 metri cubi di acqua per ogni megawattora di energia elettrica prodotta, il nucleare circa 2,7 e il gas 1,7, quando si passa all’eolico i numeri diventano piccole frazioni.

Dati su cui val la pena riflettere, soprattutto all’indomani della Giornata mondiale dell’acqua.

 

[foto da fengshuiitaliantranslation.blogspot.it]