Archivi tag: 100 GW

Fotovoltaico, 100 di questi Gigawatt

German large PV roof

 

 

 

 

 

L’anno appena concluso ha fatto registrare un importante traguardo per il fotovoltaico mondiale. Secondo i dati elaborati dalla tedesca BSW-Solar, infatti, a dicembre nel pianeta sono stati raggiunti i 100 GW di energia fotovoltaica istallata a livello globale.

Una cifra che può essere tradotta in un abbattimento annuo delle emissioni di CO2 di ben 70 milioni di tonnellate.

Sempre secondo BSW-Solar, secondo il trend attuale entro il 2020 la capacità solare, e con essa i benefici potenziali per la protezione del clima, potrebbero aumentare da cinque a sette volte. Un quadro all’interno del quale la Germania continua a fare la part del leone, visto che già oggi produce cinque per cento della sua elettricità da fonte solare. Una percentuale che, secondo gli esperti, è destinata a raddoppiare entro il 202 e che, nel 2030, potrebbe anche raggiungere il 20% del totale.

“La Germania ha il know-how, l’esperienza e le idee che sono indispensabili in questo difficile gioco internazionale”, ha affermato Carsten Körnig, CEO di BSW-Solar. “Quello che oggi occorre è un’azione risoluta, non la paura di muoversi troppo in fretta, o agire con troppo coraggio! Questo è l’unico modo per avere successo nella protezione dell’ambiente e nella trasformazione del sistema energetico”.

[foto da ecquologia.com]

Annunci

Eolico europeo, 100 di questi GigaWatt

Un traguardo importante, una ‘cifra tonda’ che lascia ben sperare per il futuro. L’European Wind Energy Association (EWEA) ha infatti annunciato che l’Unione Europea ha raggiunto i 100 GW di capacità eolica istallata sul territorio comunitario.

Un risultato frutto dell’impegno e dello sviluppo tecnologico registrati negli ultimi vent’anni, che hanno permesso al vecchio continente di produrre dal vento una quantità di energia pari a quella di 39 centrali nucleari, in grado di soddisfare il fabbisogno di circa 57 milioni di famiglie.

Christian Kjaer, CEO dell’EWEA, ha commentato: “Bisognerebbe bruciare 72 milioni di tonnellate di carbone ogni anno nelle centrali elettriche tradizionale per ottenere lo stesso corrispettivo energetico che l’Europa produce grazie al vento. Il trasporto di questa quantità di carbone sui treni richiederebbe ben 750.000 vagoni, per una lunghezza complessiva di 11.500 chilometri – la distanza da Bruxelles a Buenos Aires”.

Ora, il prossimo obiettivo è quello di aggiungere altri 90 GW di eolico alla rete elettrica. Un traguardo che potrebbe essere tagliato in 13 anni: “Nonostante si stia sfruttando solo una piccola parte delle vaste risorse eoliche europee, l’energia del vento sta avendo un notevole impatto sulla sicurezza energetica comunitaria e sull’ambiente, supportandoci nella creazione di posti di lavoro verdi e sull’esportazione tecnologica”, ha concluso Kjaer.

[foto da 100ambiente.it]