Biosphera, alla scoperta della casa del futuro

biosphera2Si chiama Biosphera 2.0 il progetto ideato da Aktivhaus e promosso da Politecnico di Torino e Università della Valle d’Aosta che intende rivoluzionare il concetto di casa. Il primo esemplare è stato installato la settimana scorsa a Courmayeur, ma nel prossimo futuro sarà presentato altre città del nord Italia. Si tratta di un modulo abitativo di 25 metri quadrati, ovviamente dotato di tutti i servizi, la cui caratteristica principale è quella di porre al centro il benessere dei suoi abitanti.

“È un organismo nato per proteggere l’individuo che lo abita. Sarà osservato il benessere che deriva da vari parametri fisici” ha spiegato Mirko Taglietti, ceo di Aktivhaus. I test che attendono Biosphera saranno molto impegnativi, visto che dovrà superare tanto i 17 gradi sottozero del Monte Bianco quanto i 39 gradi fatti registrare in estate sulla Riviera Adriatica.

Nonostante le condizioni estreme, il modulo dovrà essere in grado di assicurare una temperatura dell’aria compresa tra i 21 gradi in inverno e i 25 in estate senza ricorrere a una rete energetica esterna.
[foto da bioshpera.ph]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...