Da Eni ed Hera il biocarburante da fango e rifiuti organici

ed7bf918c5cdfaebc356b42d093f2e26Utilizzare i fanghi e i rifiuti organici dei depuratori per produrre un nuovo biocarburante. È il progetto promosso dalla società multiservizi Hera, che sta studiando le possibilità offerte da una nuova tecnologia sviluppata da Eni.

Secondo quando spiegano i portavoce di Hera, grazie a questa nuova tecnologia sarebbe possibile trasformare rifiuti e fanghi derivanti dalla depurazione delle acque reflue in un biocombustibile da cui sarebbe poi possibile estrarre un biocarburante. I primi test sono già in corso presso il Centro Ricerche Eni per le Energie Rinnovabili e l’Ambiente.

 

“Noi – commenta Salvatore Molè, direttore Centrale Innovazione del Gruppo Hera – confidiamo che la tecnologia di Eni possa dare un significativo contributo nel percorso che Hera sta facendo da tempo per valorizzare quanto più possibile i rifiuti prodotti nei territori serviti dal Gruppo e per diminuire costantemente la quantità da avviare allo smaltimento finale”.

 

[foto da ansa.it]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...