L’eolico europeo ha il vento in poppa

fonti_rinnovabiliNell’arco di 15 anni, l’eolico potrebbe diventare la prima fonte energetica europea. Lo afferma un recente studio dell’EWEA, sottolineando però la necessità che i governi diano seguito alle promesse contenute nel pacchetto clima 2030.

Ad oggi, con i suoi 128,8 GW installati, l’energia eolica soddisfa circa il 10% del fabbisogno continentale complessivo. Secondo le ultime proiezioni, nel 2030 la capacità istallata passerebbe a 392 GW, di cui 294 GW di onshore e 98 GW di energia eolica offshore. “L’eolico – spiega Giles Dickson, CEO della European Wind Energy Association può essere il fondamento del sistema energetico europeo entro i prossimi 15 anni.”

 Secondo la ricerca dell’EWEA, l’energia del vento potrebbe arrivare a soddisfare poco meno del 30% dei consumi, creando inoltre più di 360mila posti di lavoro.

“Gli impianti eolici a terra sono già oggi più convenienti rispetto a qualsiasi forma di nuova produzione. La trasformazione è già in corso”, ha aggiunto Dickson. “I politici devono ora decidere se accelerare questa transizione o interromperla, danneggiando così investimenti e settore occupazionale”.

 

[foto da improntaunika.it]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...