Nasce il portale delle smart city italiane

smart citySi chiama “Italian Smart city” la nuova piattaforma web sviluppata dall’ANCI presentata a Roma la settimana scorsa. Obiettivo del portale, quello di catalogare le best practices dei Comuni italiani fungendo da stimolo e ispirazione per la nascita di nuove città intelligenti.

Tra i presenti all’evento di presentazione il Presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani Piero Fassino e il Presidente dell’Osservatorio Smart City dell’ANCI Francesco Profumo.

Otto le categorie in cui sono catalogati i progetti promossi dai Comuni per trasformarsi in smart city: ambiente, economia, persone, stile di vita, mobilità, progettazione, energia e governance. Per ogni Comune è possibile visualizzare i progetti in ogni singolo ogni ambito e verificare lo stato di completamento, l’ammontare dei finanziamenti, l’ente promotore ed avere immediatamente chiara la situazione.

Vediamo nel dettaglio le singole categorie.

Ambiente: per i progetti che monitorano, gestiscono e tutelano il territorio. All’interno si trovano iniziative di controllo dell’inquinamento, gestione delle risorse idriche e dello smaltimento dei rifiuti e decisioni volte al miglioramento delle condizioni ambientali. I comuni coinvolti in questo tipo di progetti sono 77 con 191 progetti.

Energia: per i progetti dedicati alle rinnovabili e all’efficientamento, riducendo gli sprechi e aumentando le prestazioni degli edifici. Al momento 53 comuni sono coinvolti in questo tipo di iniziative con 130 progetti.

Economia: per i progetti finalizzati alla nascita di nuove imprese e alla creazione di un ambiente favorevole allo sviluppo economico del territorio. Ad oggi i 52 comuni impegnati stanno portando avanti 107 progetti.

Persone: per i progetti che intendono aumentare il coinvolgimento dei cittadini nella costruzione della smart city con campagne di sensibilizzazione e di informazione. I comuni impegnati per ora sono 53 con 163 progetti.

Stile di vita: per le iniziative dedicate al miglioramento della vivibilità e dei servizi al cittadino.. I comuni coinvolti sono 50 con 151 progetti.

Mobilità: per i progetti di riduzione del traffico e lo sviluppo di nuovi sistemi di trasporto sostenibili. Al momento ci sono 60 comuni impegnati in queste iniziative con 242 progetti.

Governement: per i progetti che hanno l’obiettivo di innovare i processi gestionali e di comunicazione tra enti e cittadini. Ad oggi i comuni impegnati in questo ambito sono 46 con  151 progetti.

Pianificazione: per i progetti trasversali che affrontano più ambiti della smart city e coinvolgono 43 comuni con 92 progetti.

[foto da lastampa.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...