Isole artificiali per i profughi del clima?

 

 

The--Lilypad--floating-ci-007

 

Alzi la mano chi ha già sentito nominare le isole Kiribati. Si tratta di una piccolissima repubblica dell’Oceania che può vantare un triste primato: i suoi abitanti possono essere considerati i primi veri “profughi climatici” dell’era contemporanea.

I ghiacci dell’Antartide occidentale sono ormai irrimediabilmente sulla via dello scioglimento e, nel giro di un centinaio d’anni, il livello degli oceani potrebbe innalzarsi di circa tre metri. E così, gli abitanti delle isole Kiribati sono fin da oggi impegnati a studiare una soluzione alternativa se non vogliono essere sopraffatti dall’oceano.

Ed ecco l’idea: trasferire tutta la popolazione su isole artificiali, naturalmente a prova di climate change. “Al momento – ha dichiarato il Presidente della Repubblica Anote Tong – non abbiamo molta altra scelta”.
Tra l’altro, alcuni villaggi hanno dovuto già affrontare le prime conseguenze dell’innalzamento dei mari, costretti a spostarsi sull’atollo principale di Tarawa.

Lo stesso Tong ha confidato alla stampa di aver valutato diversi modelli di isola galleggiante artificiale. Alle critiche, ha risposto spiegando la necessità di prendere in considerazione anche proposte radicali. “Se tu e la tua famiglia siete di fronte alla possibilità di essere sommersi, cosa faresti? Salteresti su un’isola galleggiante o no? Credo che la risposta sia sì”.

[foto da theguardian.com]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...