Un mare di energia per l’Europa

onda_mareSecondo le stime dell’European Ocean Energy Association, in Europa l’energia generata dal mare raggiungerà una potenza installata di circa 3,6 GW entro il 2020 e 188 GW entro il 2050. Quello dello sfruttamento dell’energia marina rappresenta ‘uno dei punti prioritari del Piano d’azione redatto dalla commissione Europea per lo sviluppo della cosiddetta ‘Blue economy”, con il duplice obiettivo di rilanciare in maniera sostenibile la crescita e di creare nuovi posti di lavoro.

 

Una politica che sembra favorire particolarmente l’Italia, che con i suoi 8mila chilometri di costa è uno dei Paesi più in grado di cogliere i vantaggi di questa fonte di energia.

In Italia lo sfruttamento energetico di onde, correnti e maree si è sviluppato soltanto negli ultimi anni. Vari sistemi messi a punto nel nostro Paese hanno ormai raggiunto una maturità scientifica e tecnologica che, nel breve periodo, li renderà competitivi sui mercati.

 

”L’elaborazione di una strategia in grado di stimolare l’energia blu è uno degli obiettivi per il rilancio dell’economia e dell’occupazione in Europa – dice il commissario dell’Enea, Giovanni Lelli – Produrre energia dal mare attraverso tecnologie avanzate che utilizzino in maniera sostenibile le risorse marine richiede lo sviluppo di sinergie tra mondo delle imprese e centri di ricerca”.

 

[foto da meteoam.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...