La mobilità elettrica italiana fa scuola in Europa

Mobillità-elettrica

 

 

 

 

 

 

Lunedì scorso, a Parma, si è chiuso il cerchio sul primo progetto europeo su scala regionale dedicato alla mobilità elettrica.

 

Con l’installazione di cinque colonnine nella città ducale, infatti, ora tutte le principali città dell’Emilia Romagna possono vantare una infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici.

L’iniziativa è doppiamente interessante in quanto basata sul principio dell’interoperabilità che coinvolge i tre distributori regionali di energia ossia Enel, Hera e Iren.

 

In pratica, chiunque possieda un veicolo elettrico può ricaricare indifferentemente sulle oltre 100 colonnine esistenti in Emilia Romagna ed installate sulle reti dei tre distributori, utilizzando la stessa card e lo stesso contratto di energia.

 

Si tratta di un elemento fondamentale per lo sviluppo della mobilità elettrica, in quanto i possessori sono liberi di ricaricare la propria auto in qualunque infrastruttura, senza essere vincolati a uno specifico gestore.

 

Insomma, una volta tanto l’Italia fa parlare di sé in quanto esempio da seguire in termini di innovazione, organizzazione e cultura ambientale. E non è poco.

 

[foto da greennews.info]

Annunci

Una risposta a “La mobilità elettrica italiana fa scuola in Europa

  1. Quella di Parma è un’ottima iniziativa utile per incentivare l’uso delle auto e microcar elettriche!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...