Geotermia, è il tempo di Umbria e Lazio

geotermia2Non solo Toscana dunque. Anche per Umbria e Lazio sembra essere giunto il tempo della geotermia, anche se difficilmente riusciranno a scalzare la loro ‘vicina’ dal ruolo di ‘capitale mondiale’ di questa preziosa fonte energetica.

Gli Assessorati all’Ambiente delle due regioni, infatti, daranno vita a un tavolo di lavoro congiunto con l’obiettivo di esaminare in modo approfondito tutte le questioni legate alla realizzazione di un impianto a Castel Giorgio.

“Vista la rilevanza territoriale del progetto per la produzione di energia elettrica e calore attraverso lo sfruttamento della risorsa geotermica presente nel sottosuolo –  afferma Silvano Rometti, assessore all’Ambiente della Regione Umbria – abbiamo stabilito di attivarci in maniera condivisa per una valutazione ancora più ampia e approfondita delle criticità che l’impianto potrà determinare nell’area dell’Alfina, a cavallo tra le nostre due regioni”.

Entrambe le amministrazioni hanno condiviso l’obiettivo di tutelare la sicurezza e la salute dei cittadini, salvaguardando al tempo stesso anche ambiente e territorio. “A questo scopo  – continua Rometti – ribadiamo la volontà di coinvolgere tutti i portatori di interesse, a partire dalle associazioni ambientaliste e dai comitati di cittadini delle comunità locali affinché siano presi in esame tutti gli aspetti relativi al progetto, ora in fase di ‘Via’, Valutazione di impatto ambientale, a livello nazionale”.

[foto da abmservice]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...