USA, l’eolico ha fatto il boom

usa-leolico-tocca-i-50-gw-L-qa21HnNumeri da record per l’eolico made in USA. Secondo i dati diffusi dall’AWEA (American Association of Wind Energy), nel 2012 gli Stati Uniti hanno aggiunto alla potenza installata 13 nuovi GW, di cui oltre 8 negli ultimi 4 mesi, raggiungendo un totale di oltre 60 GW. Cifre confermate anche dal Global Wind Energy Council.

Lo Stato più attivo nell’ultimo terzo dell’anno si è rivelato il Texas, in testa alla particolare classifica, con quasi 1,3 GW, seguito da California, Kansas, Oklahoma e Iowa.
Primi quattro posti confermati anche per quanto riguarda i dati sull’intero anno, che vedono primo il Texas con 1.826 GW, poi California (1.656 MW), Kansas (1.440 MW) e Oklahoma (1.127 MW).

In generale, le nuove turbine hanno avuto una potenza media installata di 1,92 MW, a fronte di 4.414 rotori totali. Inoltre, sempre secondo quanto diffuso dall’AWEA, nel corso del secondo semestre sono state istallate componenti di 16 differenti produttori, con potenze comprese tra 750 kW e 3,6 MW, mentre per l’intero anno i dati fanno riferimento a 25 diversi produttori di turbine.

In sostanza, il principale dato che emerge è che l’eolico è stata la fonte rinnovabile che più è aumentata all’interno del mix energetico statunitense, raggiungendo il 42% della potenza installata.

Allo stato attuale, l’energia prodotta dal vento è divenuta sufficiente a soddisfare il fabbisogno quotidiano di circa 15 milioni di famiglie, evitando al tempo stesso l’uso di 320 milioni di barili di petrolio e l’emissione di 95,9 milioni di tonnellate di CO2.

 

 

[foto da paperblog.com]

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...