Le città più smart? In Europa del nord

LONDON AAA AConnessioni, capitale umano, cultura, creatività, consumi. Sono le cinque macro aree che, secondo il  Global City Report 2012, determinano la qualifica di Smart city. Il rapporto, realizzato da Scenari Immobiliari e Generali Immobiliare Italia, ha analizzato le principali città europee individuando quelle che più hanno investito in innovazione, intendendo quest’ultima non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche in termini di creatività, capitale umano e sociale e risorse economiche.

Lo studio ha convolto venti città, di cui 15 capitali. Il confronto è avvenuto considerando una serie di parametri che hanno consentito di individuare i punti di forza, le debolezze, gli obiettivi futuri e i risultati raggiunti.

Prima tra tutte è risultata essere Londra, una metropoli con un alto livello internazionalizzazione, che può vantare forza lavoro qualificata, una pianificazione urbanistica efficiente e, parallelamente, una città attenta ai più deboli e alla sostenibilità ambientale

Molto bene anche Parigi, ai primi posti soprattutto per quanto riguarda l’innovazione tecnologica e la creatività. Più in generale, i primi posti sono appannaggio delle le città nordeuropee: oltre alle due già citate, troviamo infatti Copenhagen Amsterdam, Helsinki e Stoccolma.

E l’Italia come se la cava? Il Report ha considerato solo Roma e Milano, evidenziando le carenze esistenti in termini di efficienza tecnologica. Le maggiori criticità riscontrate riguardano Roma che si rivela ricca di progettualità (4° posto per creatività), ma che troppo spesso si dimostra incapace a portare a termine i progetti.
La capitale italiana purtroppo si aggiudica il primato negativo anche come città più trafficata, piazzandosi agli ultimi posti anche per chilometri di piste ciclabili. Milano prima in classifica per creatività, soprattutto grazie all’industria del design, ma ancora troppo indietro per quanto riguarda l’impiego di fonti rinnovabili, dove anche la capitale italiana si rivela leggermente al di sotto della media europea.

[foto da voglioviverecosi.com]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...