Una Magna Charta per le rinnovabili

Redatta nel 1215 per ordine di Giovanni Senzaterra, la Magna Charta Libertatum può essere considerato il primo documento della storia mondiale che sancisce una serie di diritti irrevocabili.

Ora, circa un migliaio di anni dopo, la società britannica RenewableUK  ha lanciato lUK Wind Energy Charter, che sancisce i tre principi base a garanzia della sicurezza dell’eolico. Che, per l’esattezza, sono:

 

–  Investire nella futura prosperità e nella sicurezza energetica del Regno Unito;

–  Garantire la sicurezza finanziaria per le famiglie con la creazione di decine di migliaia di posti di lavoro duraturi;

–  Fornire energia pulita, sicura e conveniente per il Regno Unito oggi e per le generazioni future.

Per ora, il documento è stato firmato da undici aziende, tra le quali spiccano realtà come Vestas, Ecotricity e RWE.

In particolare, la Carta prevede un chiaro impegno da parte dell’industria eolica, decisa ad aumentare la quota di energia prodotta dal vento per riuscire a portare l’elettricità in 17 milioni di abitazioni entro il 2020. Secondo le società firmatarie della Carta, il settore eolico rappresenta un enorme potenziale non solo per la fornitura di energia ma anche per la creazione di nuovi posti di lavoro, che sono stimati in circa 80.000.

 

Il Segretario di Stato per l’Energia e il cambiamento climatico, Ed Davey, ha commentato: “Come in un’isola, abbiamo energia eolica in abbondanza che sarebbe da folli non sfruttarla. Abbiamo l’opportunità di diventare un leader a livello mondiale l’industria dell’energia eolica, un settore che sarà di sostegno per la prosperità futura del Regno Unito in grado di guidare gli investimenti nell’economia e garantire posti di lavoro, ridurre la nostra dipendenza dalle risorse importate, e tagliare le emissioni di carbonio. Il governo riconosce l’energia eolica come una parte fondamentale del mix energetico UK e sostiene pienamente la Carta della RenewableUK e i principi con cui il settore si adopererà per ottenere questi importanti vantaggi economici”.

 

[foto da en.wikipedia.org]

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...