Dalla Germania all’Australia, il green ‘prende il volo’

Costruire un impianto per produrre biodiesel destinato all’aviazione ottenuto dalle alghe marine. È quanto previsto dall’accordo stipulato dalla Lufthansa con l’azienda australiana Algae Tec la settimana scorsa.

In base a quanto comunicato, l’impianto verrà costruito in un paese europeo nei pressi di una fonte industriale di CO2, che verrà impiegata per favorire la crescita della materia prima.

A firma depositata la società australiana ha dichiarato di vedere nell’accordo la base per la cooperazione a lungo termine tra le due realtà per la produzione di alghe adatte ad essere convertite in kerosene e in diesel convenzionale.

Per il momento non si conoscono né i tempi di realizzazione né costi preventivati.
Da tempo Lufthansa è impegnata nella sperimentazione di biocarburanti per l’alimentazione dei propri aeromobili, ed è sempre più orientata alla produzione di kerosene da alghe per ridurre ulteriormente le emissioni della compagnia.

Riempiendo i serbatoi di un mix composto da kerosene tradizionale e biodiesel la compagnia conta di risparmiare per ogni viaggio effettuato circa 500 kg di carburante tradizionale, pari ad 1,6 tonnellate di emissioni di CO2.

[foto da airnation.net]

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...