CCS, primo sito permanente in Gran Bretagna

Sessantacinque miglia al largo della costa scozzese. Ecco dove è in procinto di sorgere il primo sito permanente per lo stoccaggio di anidride carbonica del Regno Unito.

La licenza è stata assegnata dalla Crown Estate alla Shell Uk e alla SSE CCS, che utilizzeranno il sito, già ribattezzato Goldeneye, nell’ambito del progetto Peterhead dedicato alla cattura e allo stoccaggio della CO2 prodotta da una centrale elettrica.

Al momento Shell e SSE sono alla ricerca di un appoggio governativo per portare avanti il progetto, certe di ottenere un sostegno economico per la realizzazione di quello che per il paese appare come un progetto rivoluzionario. “Vediamo la CCS come una tecnologia importante per aiutare a gestire il cambiamento climatico e la sicurezza degli approvvigionamenti energetici come parte dei vari modi di continuare a fornire energia e processi industriali al il Regno Unito ma con emissioni basse o nulle,” la Crown Estate ha affermato in una dichiarazione.

La ‘Carbon Capture and Storage’, o CCS, rappresenta una tecnologia fondamentale per costruire un futuro sempre più low carbon. Un settore in cui l’Italia è all’avanguardia, grazie a realtà come la centrale Enel Federico II di Brindisi, dove recentemente è iniziata la costruzione di due carbonili coperti  per un investimento complessivo di 120 milioni di euro.

[foto da clickgreen.org.uk]

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...