Roma sempre più ElectriCity

Prendere il treno è già un ottimo modo per viaggiare in modo ecosostenibile. Se poi, una volta arrivati a destinazione, troviamo ad aspettarci un’auto elettrica si può dire che abbiamo fatto (quasi) il massimo. Ed è ciò che si propone il progetto ElectriCity, nato dalla partnership tra la compagnia di autonoleggio Hertz  e NTV, il primo operatore privato dell’alta velocità, con la partecipazione di Enel.

“La nostra ambizione è offrire un modo più sostenibile di viaggiare e il treno è oggi il mezzo meno inquinante per farlo. Italo consuma meno energia, ha un ridotto impatto acustico ed è costruito con il 98% di materiali riciclabili, proprio a testimonianza del nostro forte impegno nella tutela dell’ambiente. Grazie alla partnership con Hertz siamo lieti di poter offrire ai nostri viaggiatori una soluzione efficiente ed ecosostenibile per muoversi anche in città una volta scesi dal treno” ha commentato Giuseppe Sciarrone, amministratore delegato di NTV.

Una volta giunti nella capitale, infatti, i passeggeri di Italo potranno mettersi al volante di una Smart fortwo electric drive entrando nelle agenzie Hertz delle stazioni di Roma Tiburtina e Roma Ostiense, contribuendo così alla tutela dell’ambiente e alla riduzione dello smog in città. Grazie all’accordo con Enel, inoltre, le vetture potranno avvalersi delle colonnine di ricarica fornite dal colosso energetico italiano. Un’azienda che ha già dato vita a E-Mobility Italy, il progetto che si propone come l’iniziativa più importante per promuovere la mobilità elettrica nel nostro Paese.

 

[foto da electricmotornews.com]

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...